Blog Details

Confagricoltura: sostegno a progetti di agricoltura sociale innovativi e sostenibili

Confagricoltura, in collaborazione con JTI Italia, ha lanciato la prima edizione del bando "Agro-Social: seminiamo valore", finalizzato ad incentivare lo sviluppo di progetti di Agricoltura Sociale innovativi e sostenibili da realizzare nelle regioni Veneto, Toscana, Umbria e Campania

Obiettivi

Il bando prevede la selezione di due progetti, i più rispondenti ai seguenti obiettivi:

  • sviluppare soluzioni che favoriscano l’inclusione sociale di soggetti vulnerabili;
  • promuovere attività multifunzionali di Agricoltura Sociale;
  • creare opportunità socioeconomiche per le Comunità locali;
  • favorire iniziative di valorizzazione del Territorio;
  • progettare interventi innovativi e sostenibili indirizzati alle diverse tipologie di beneficiari;
  • valorizzare e accrescere la creatività dei beneficiari;
  • attivare iniziative di rete multi-stakeholder, capaci di produrre benefici concreti per l’intera comunità;
  • favorire lo sviluppo di reti tra i diversi attori (imprese agricole, cooperative, imprese sociali e non, associazioni, istituzioni);
  • sostenere e promuovere progetti innovativi di servizi alla persona.

Ai progetti selezionati verranno assegnati contributi in denaro (a fondo perduto), pari a 40.000 euro per il primo classificato e a 30.000 euro per il secondo, da utilizzare per la realizzazione del progetto. 

Chi può partecipare

Sono considerati ammissibili i seguenti soggetti: 

  • imprenditori agricoli in forma singola o associata;
  • associazioni tra imprenditori agricoli e cooperative sociali che svolgono attività agricole;
  • reti associative di imprese non agricole che attivano forme di partenariato con l’imprenditore agricolo;
  • imprese sociali, incluse le cooperative sociali;
  • fondazioni;
  • start-up innovative a vocazione sociale;
  • team informali che individuino il soggetto/capofila che si impegna a realizzare e rendicontare il progetto.

Ambiti e beneficiari dei progetti

I progetti di agricoltura sociale dovranno:

  • essere indirizzati alla valorizzazione delle aree regionali oggetto del Bando;
  • prevedere attività volte all’inserimento socio-lavorativo di soggetti con diverse fragilità;
  • individuare prestazioni e attività sociali e di servizio per le comunità locali;
  • utilizzare le risorse materiali e immateriali dell’agricoltura per sviluppare le abilità e le capacità delle persone favorendo la loro inclusione sociale e lavorativa;
  • creare servizi utili per la vita quotidiana anche con finalità ricreative;
  • ideare prestazioni e servizi a supporto delle terapie mediche, psicologiche e riabilitative per il miglioramento delle condizioni di salute dei destinatari;
  • incrementare le funzioni sociali, emotive e cognitive delle persone interessate, anche con l’ausilio di animali addestrati e la coltivazione delle piante;
  • sviluppare la sostenibilità ambientale, la salvaguardia della biodiversità;
  • valorizzare il patrimonio, naturale, culturale, enogastronomico e turistico dei territori interessati;
  • sperimentare attività di tipo ricreativo per favorire l’inclusione sociale di persone in difficoltà sociale, fisica e psichica.

Dovranno beneficiare dei progetti: anziani, persone in condizioni di disagio sociale, persone inserite in progetti riabilitazione e sostegno sociale, donne vittime di violenza, detenuti ed ex detenuti, persone vulnerabili ed immigrati che godono dello stato di rifugiato o richiedente asilo.

Come partecipare

Il bando si articola in due fasi:

  1. Presentazione delle Idee progettuali/Progetti di Base - Occorre descrivere, in forma sintetica, la soluzione proposta, l'impatto sociale creato e atteso, la sostenibilità del progetto, i tempi di realizzazione, la tipologia del beneficiario, le figure professionali interessati ed il team che lo realizza ed il budget complessivo necessario per la realizzazione dell'idea, comprese eventuali risorse proprie.
  2. Presentazione dei Progetti di Dettaglio - Una giuria di esperti effettuerà una prima selezione tra i Progetti di Base e sceglierà quelli più meritevoli di passare alla Fase 2, durante la quale i finalisti accederanno ad un percorso di mentoring, curato da Confagricoltura in collaborazione con JTI Italia, coadiuvati da esperti del settore, e saranno quindi accompagnati e supportati nella definizione del Progetto di Dettaglio. 

Per partecipare alla Fase 1 occorre inviare via mail (indirizzo agrosocial@confagricoltura.it), entro e non oltre le ore 24.00 dell’11.09.2020, la propria idea progettuale, utilizzando l’Allegato A "Progetto di Base", unitamente ad un documento per il "Trattamento dei dati incluso il Consenso" (Allegato C), disponibili sul sito ufficiale del progetto. I progetti di dettaglio, invece, dovranno essere inviati entro il 12.10.2020 dai soggetti finalisti. 

Articoli correlati

Image
Icons

Manifatturiero: bando Market 4.0 per produttori di attrezzature e fornitori di servizi

Titolo MARKET4.0 – Open Call #2 Promotore MARKET4.0 (Multi-Sided Business Platform for Plug and Produce Industrial Product Service Systems) ...

Leggi tutto
Image
Icons

Green Economy: al via la call for papers di Sinergie per modelli di business innovativi

Titolo Call for papers - Collection of best practices on startups and sustainable business models Promotore Sinergie Società Consortile a. ...

Leggi tutto
Image
Icons

Innovazione: bando per la selezione di progetti in tema tecnologie abilitanti 4.0

Bando Bando per la selezione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in tema di tecnologie abilitanti 4.0 Promotor ...

Leggi tutto