Blog Details

Campania: contributi fino a 300mila euro per creare e consolidare startup innovative

La Regione Campania ha lanciato la seconda edizione dell’avviso Campania StartUp per la creazione e il consolidamento di startup innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza, attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi innovativi. L'avviso ha una dotazione iniziale di 5 milioni di euro a valere sul POR FESR 2014-2020 e prevede una procedura di selezione a graduatoria per la concessione di agevolazioni per imprese in fase di avviamento.

Destinatari

Possono presentare domanda per l’accesso alle agevolazioni previste dall'avviso:

  • le micro e piccole imprese, costituite da non più di 60 mesi dalla pubblicazione dell'avviso sul BURC (13/07/2020) e che risultino essere, all'atto della presentazione della domanda di agevolazione, iscritte nel Registro delle Imprese presso la CCIAA, alla Sezione speciale dedicata alle startup innovative, ed operanti nelle Aree di specializzazione della RIS3 Campania (Aerospazio; Trasporti di superficie e Logistica avanzata; Biotecnologie, Salute dell’uomo e Agroalimentare; Beni culturali, Turismo e Edilizia sostenibile; Energia e Ambiente; Materiali avanzati e Nanotecnologie);
  • i promotori d’impresa che intendano costituire una micro o piccola impresa, operante nelle Aree di specializzazione della RIS3 Campania, e iscrivere la stessa nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, alla Sezione speciale dedicata alle startup innovative. In tal caso la domanda di agevolazione deve essere inoltrata da uno dei futuri soci della società che verrà in seguito costituita.

Entità del contributo

Ciascun beneficiario potrà ricevere un contributo pari al 70% della spesa ammissibile, fino ad un massimo di 300.000 euro. L'importo minimo del contributo concedibile è pari a 50.000 euro. Nel caso in cui la spesa ammissibile risulti, all'esito della valutazione, di importo inferiore a 90.000 euro, l'intensità di aiuto sarà pari all' 85% della spesa ritenuta ammissibile.

Come presentare la domanda

Non ci sarà un clickday: è già possibile presentare la domanda e lo sarà entro 60 giorni dalla pubblicazione dell'avviso. La domanda di agevolazione deve essere compilata e presentata esclusivamente a mezzo PEC, entro le ore 12.00 dell'11 settembre 2020. La data di presentazione verrà comprovata dalla ricevuta di consegna. Ciascun proponente potrà presentare una sola istanza, pena l'esclusione. La documentazione, da compilare mantenendo il formato elettronico originale e firmare digitalmente, è reperibile al seguente link. La procedura di selezione delle domande di agevolazione sarà di tipo valutativo, con approvazione di graduatoria, stilata in seguito a un’istruttoria di ammissibilità formale e una valutazione di merito.

 

Articoli correlati

Image
Icons

Ricerca: contributi per Attrattività e competitività su strumenti dell'European Research Council

Promuovere la formazione di capitale umano di eccellenza e potenziare il contesto di ricerca locale: questo l'obiettivo del bando "Attrattività e competi ...

Leggi tutto
Image
Icons

Mediterraneo: mercoledì il webinar di presentazione del MED & Italian Energy Report

Mercoledì 22 luglio, dalle ore 11 alle ore 13, nel corso del webinar "Le energie rinnovabili per una nuova cooperazione Euro-Mediterranea", sarà p ...

Leggi tutto
Image
Icons

Confagricoltura: sostegno a progetti di agricoltura sociale innovativi e sostenibili

Confagricoltura, in collaborazione con JTI Italia, ha lanciato la prima edizione del bando "Agro-Social: seminiamo valore", finalizzato ad incentivare lo s ...

Leggi tutto