Blog Details

Mibact: finanziamento progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative

Bando Creative Living Lab - III Edizione
Promotore

Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Dotazione finanziaria 1.107.800,00 €
Scadenza 10 marzo 2021
Descrizione

La terza edizione di Creative Living Lab mira a sostenere microprogetti culturali e creativi, di immediata realizzazione, che siano in grado di trasformare le aree e gli spazi residuali nelle aree residenziali in luoghi di scambio e apprendimento, accessibili, fruibili e funzionalmente differenziati, al fine di creare un rapporto sinergico tra ambiente e tessuto sociale, culturale ed economico.

L'avviso persegue i seguenti obiettivi:

  • realizzare spazi attrezzati per nuove destinazioni e per attività che possono contribuire a trasformare la qualità dei servizi e degli spazi di comunità attraverso la creatività contemporanea;
  • favorire il coinvolgimento delle comunità locali nei processi di rigenerazione urbana orientati al potenziamento delle dinamiche socio-culturali di crescita partecipata e al miglioramento della qualità della vita a delle economie locali;
  • sperimentare e diffondere metodologie inclusive e aggregative per le comunità residenti, capaci di sviluppare il senso di identità e di appartenenza ai luoghi.

Gli interventi potranno essere realizzati in spazi pubblici o privati di pubblico godimento come:

  • aree connesse alla mobilità o alle istituzioni scolastiche;
  • luoghi dedicati allo cultura, allo sport e al tempo libero;
  • mercati rionali in disuso;
  • aree di risulta o edifici in abbandono o dismessi;
  • aree verdi, percorsi e spazi di pertinenza condominiali;
  • cortili, portinerie, cantine e garage;
  • piano terra degli edifici su pilotis e piani rialzati in disuso;
  • terrazzi, locali per riunioni, ecc.
Chi può partecipare

Possono partecipare soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro, impegnati prevalentemente in campo culturale, quali:

  • enti e istituti pubblici;
  • associazioni, fondazioni, enti del Terzo settore senza scopo di lucro;
  • imprese sociali e di "comunità" non profit;
  • società civile organizzati.

Ai fini dell'ammissibilità, i proponenti dovranno soddisfare i seguenti requisiti:

  • avere all’interno del gruppo almeno un componente che abbia una documentata esperienza professionale in ambito di rigenerazione urbana e integrazione sociale;
  • avere all’interno del gruppo almeno un membro di età compresa tra i 18 e i 35 anni alla data di presentazione della domanda;
  • avere all’interno del gruppo almeno una figura professionale che funga da mediatore culturale (architetti, paesaggisti, designer, artisti, registi, film-maker, fotografi, musicisti, performer, scrittori, psicologi, sociologi, antropologi, etc.).

I mediatori culturali devono possedere i seguenti titoli e/o esperienze:

  • per architetti, paesaggisti, designer, avere al proprio attivo la partecipazione ad almeno un progetto nel campo della rigenerazione urbana;
  • per artisti, essere operanti nel settore specifico e avere al proprio attivo almeno una mostra personale in spazi espositivi qualificati;
  • per fotografi, essere operanti nel settore specifico e avere al proprio attivo almeno una mostra personale in spazi espositivi qualificati o la pubblicazione di propri lavori in riviste, siti web accreditati, cataloghi specializzati del settore, ecc.;
  • per musicisti, registi e film-maker, aver realizzato o partecipato a produzioni musicali o audiovisive di rilievo;
  • per psicologi, sociologi, antropologi, aver svolto ricerche, partecipato a progetti o pubblicazioni in riferimento ai temi del bando.

I mediatori culturali, poiché funzionali e vincolanti ai fini della realizzazione del progetto, dovranno essere indicati già nella domanda di partecipazione e saranno oggetto di valutazione da parte della Commissione.

I proponenti possono concorrere singolarmente o in partenariato e possono candidarsi per una sola proposta progettuale, pena esclusione.

Attività finanziabili

I progetti, da concludersi tassativamente entro 180 giorni naturali dal giorno successivo alla data di approvazione, possono prevedere attività come:

  • workshop di auto-costruzione e di tactical urbanism;
  • laboratori di architettura e design urbano;
  • laboratori di storytelling e gaming;
  • seminari di arti performative;
  • percorsi espositivi e didattici;
  • laboratori per l'innovazione culturale e sociale;
  • residenze artistiche.

Le proposte progettuali devono indicare nuove forme di utilizzo dei luoghi prescelti al fine di:

  • migliorare i servizi, la fruizione e le funzioni culturali;
  • incentivare l’attivazione di percorsi di partecipazione e autocostruzione attraverso il coinvolgimento di istituzioni, professionisti, artisti, cittadini e soggetti attivi sul territorio;
  • promuovere un sistema di autorganizzazione dal basso che sia tale da favorire un processo di empowerment e di riappropriazione nelle comunità coinvolte.
Cosa offre il bando

Il bando offre un finanziamento massimo di 50.000 euro, comprensivo di IVA ed eventuali oneri. Progetti che prevedono un costo complessivo superiore a 50.000 non saranno considerati, salvo il caso in cui i singoli proponenti, con le loro reti e/o con gli enti locali, assicurino la copertura finanziaria degli ulteriori costi indicati.

Il finanziamento concesso può essere utilizzato esclusivamente per la realizzazione della proposta culturale, non sono previsti sovvenzionamenti per interventi di manutenzione o messa in sicurezza degli immobili.

Come partecipare

Le proposte potranno essere inviate a mezzo PEC, entro e non oltre le ore 12.00 del 10 marzo 2021. Utilizzando i modelli allegati al bando, sarà necessaria inviare:

  • informazioni generali sulla proposta;
  • relazione descrittiva;
  • cronoprogramma;
  • quadro economico;
  • curricula dell'ente e delle figure professionali coinvolte;
  • domanda di partecipazione;
  • autocertificazioni (possesso dei requisiti e possesso dei provvedimenti autorizzativi necessari all'attuazione del progetto);
  • eventuali accordo di partenariato, lettere di sostegno e/o cofinanziamento sottoscritte;
  • sottoscrizione informativa e consenso al trattamento dei dati personali.
Risorse utili

Il testo integrale dell'avviso e la modulistica sono disponibili sulla pagina dedicata al bando su sito del Mibact. 

Articoli correlati

Image
Icons

Premi: aperte le candidature per il James Dyson Award 2021

Bando James Dyson Award 2021 Promotore James Dyson Foundation Scadenza 30 giugno 2021 Descrizione Il James Dyson Award, giunto ...

Leggi tutto
Image
Icons

Startup Grind CE: domani la fireside chat con Michele Bosco, autore di 'Sarrismo' e 'Media House'

Dal fenomeno Maurizio Sarri e del Sarrismo alla nuova concezione di "Media House", la costruzione del Brand tra fede e disintermediazione. Quali sono le caratt ...

Leggi tutto
Image
Icons

Giochi: al via il nuovo bando laFeltrinelli per il cofinanziamento di giochi in scatola

Bando Crowdfunding gioco in scatola Librerie laFeltrinelli Promotore Librerie laFeltrinelli Scadenza 30 Aprile 2021 Descrizione L ...

Leggi tutto