Blog Details

Innovazione sociale: study visit in Israele, aperta la call per i partecipanti

L’Agenzia Nazionale dei Giovani, nell’ambito dell’iniziativa “Towards Collaborative Practice”, ha promosso una visita studio a Tel Aviv, in Israele, dedicata alla sostenibilità dell’innovazione e dell’imprenditoria sociale. L’attività, in programma dal 22 al 26 marzo 2020, incoraggia la collaborazione intersettoriale e la costruzione di partenariati tra attori attivi nelle politiche giovanili e provenienti da diversi settori (non formale, formale, business), ponendo particolare attenzione alla dimensione eco-sostenibile dell'innovazione e dell’imprenditoria sociale.

 La study visit, in particolare, ha lo scopo di ispirare "professionisti della gioventù" e volontari, consentendo loro di  scoprire cosa significa realmente gestire gli aspetti sia organizzativi che sostenibili dell'imprenditoria e dell’innovazione sociale, attraverso visite a scuole, organizzazioni, incubatori, strutture specializzate per i movimenti giovanili, imprese sociali e centri di supporto sociale e ambientale a Tel Aviv e nei dintorni. L'attività, dunque, esplorerà come diverse organizzazioni possono affermarsi come promotrici di innovazione, giustizia sociale e crescita per la società, facilitando parallelamente la costruzione di una rete di diversi stakeholder del contesto europeo e israeliano che potranno condividere pratiche ed esperienze.

 

Obiettivi generali

  • Esplorare le politiche innovative attuate in Israele al fine di sensibilizzare i giovani nel quadro dell'imprenditoria sociale e degli ecosistemi di innovazione sociale, con particolare attenzione ai progetti e alle iniziative relative alla protezione dell'ambiente e all'uso di tecnologie pulite;
  • incoraggiare la creazione di progetti e attività di networking coerenti con i programmi Erasmus + e Corpo europeo di solidarietà.

Obiettivi specifici

  • Migliorare la conoscenza dell'imprenditoria giovanile e dell'impatto sociale e ambientale delle imprese sociali in Israele;
  • favorire la creazione di reti e la cooperazione tra i partecipanti provenienti da Israele e dai paesi europei;
  • offrire l'opportunità di analizzare e condividere le migliori pratiche, metodi e strumenti innovativi e sfide legate;
  • scoprire l'ampia varietà di opportunità offerte dai programmi Erasmus + e Corpo europeo di solidarietà e dall'Unione europea.

Costi

Il progetto è finanziato dai programmi Erasmus +: Youth in Action e Corpo europeo di solidarietà: per i partecipanti selezionati, tutti i costi (alloggio, viaggio, visto, ecc.) relativi alla partecipazione saranno coperti dalle NA o dai centri Salto coinvolti, tranne una quota di partecipazione o una percentuale delle spese di viaggio, che varia da paese a paese.

La call

Saranno selezionati 40 partecipanti provenienti dai paesi del programma Erasmus+ e da Israele. In particolare, la call è rivolta a professionisti e volontari attivi negli ambiti di interesse dell’evento, che siano disposti a sviluppare progetti E + / ESC, youth worker, project manager, imprenditori sociali, rappresentati di istituzioni che si occupano di sostenibilità ambientale o rappresentanti di start-up, università e fondazioni. Per candidarsi occorre registrarsi sulla piattaforma Salto-Youth e compilare, entro il 16 febbraio, il form di iscrizione disponibile online sulla pagina dedicata al progetto.

Articoli correlati

Image
Icons

Canada-Italy Innovation Award 2021: aperte le candidature

Bando Canada-Italy Innovation Award 2021 Promotore Ambasciata del Canada in Italia Scadenza 1 Aprile 2021 Descrizione Il Premio m ...

Leggi tutto
Image
Icons

STEM: aperti i nuovi bandi per la borsa di studio Amazon Women in Innovation

Sono online i bandi per la terza edizione della borsa di studio Amazon Women in Innovation, ideato da Amazon per supportare giovani studentesse nelle discipline ...

Leggi tutto
Image
Icons

Innovazione: domani l'evento Startup Grind CE sul ruolo del Fintech nel 'restart' post pandemia

Quale impatto nella nostra vita ha oggi ed avrà in futuro il FinTech? Il Fintech non significa solo criptovalute: dai buoni spesa per le famiglie alle p ...

Leggi tutto