Blog Details

Formazione: 'Il potere dell'educazione non formale', a marzo il corso in Portogallo

Dal 17 al 22 marzo, in Portogallo, si terrà un corso di formazione "The power of Non Formal Education 2020", organizzato dall'Agenzia nazionale portoghese per il programma Erasmus+, in collaborazione con il Bureau International Jeunesse belga.

Il corso, indirizzato a youth workers, formatori, educatori, youth leader e youth policy maker, ha l'obiettivo di migliorare l'impatto dell'educazione non formale, i principi ed i metodi per creare opportunità di empowerment per i giovani come reali attori della società, dal contesto locale a quello europeo. Sarà un'occasione per:

  • riflettere sul potere dell'educazione non formale (NFE), sperimentando diversi tipi di metodi educativi non formali;
  • analizzare il ruolo e lo stato della NFE nei diversi paesi europei;
  • approfondire e discutere la strategia europea di NFE;
  • esplorare significati, ruoli e complementarità di diversi approcci e metodi educativi (formale, non formale, informale);
  • riconsiderare le pratiche quotidiane dello youth work; 
  • comprendere i principi di program building e NFE nell'ambito di Erasmus+ Youth in Action.

Metodologia

Le attività consentiranno ai partecipanti di sperimentare un approccio innovativo, attraverso una full immersion nel ciclo di apprendimento esperienziale:

  • experiencing: i partecipanti sperimenteranno diversi contesti educativi e diversi metodi educativi non formali, come giochi di ruolo ed esercizi di simulazione;
  • reflecting: rifletterano sui metodi e i suoi impatti, sulla potenza e sui limiti della NFE, sulla costruzione di un processo pedagogico;
  • transferring: approfondiranno le modalità per trasferire le metodologie all'interno delle proprie realtà, per migliorare il loro lavoro con i giovani;
  • sharing: condivideranno percezioni, situazioni ed esperienze;
  • deveolping: svilupperanno la capacità di costruire percorsi educativi non formali, partecipando al processo decisionale del corso stesso (potranno, ad esempio, decidere alcune sessioni da realizzare durante le attività del progetto). 

Chi può partecipare

Possono partecipare youth workers, formatori, educatori, youth leader e youth policy maker che abbiano padronanza della lingua inglese, in quanto working language. 

Costi

Il corso è finanziato dalle Agenzie Nazionali partecipanti al programma Erasmus + Youth in Action. L'AN ospitante organizzerà e coprirà i costi di vitto e alloggio, con sistemazioni in camere doppie, mentre l'AN di invio sosterrà le spese di viaggio. È prevista una quota di partecipazione, che varia da paese a paese, per la quale i candidati italiani potranno contattare l'Agenzia Nazionale per i Giovani.

Come partecipare

Saranno selezionati 30 partecipanti provenienti da tutta Europa. Per candidarsi occorre registrarsi e compilare un apposito form sulla piattaforma Salto-Youth, entro il 17 febbraio 2020

Articoli correlati

Image
Icons

Bandi UE: call per progetti di capacity building nel campo dei diritti dei minori

Sostenere progetti nazionali o transnazionali che mirano a promuovere lo sviluppo delle capacità, lo scambio di buone pratiche e la formazione nel campo ...

Leggi tutto
Image
Icons

Mipaaf: bandi per il finanziamento dei Distretti del cibo, come accedere alle agevolazioni

Sono state prorogate al 18 maggio 2020 le scadenze dei bandi nazionali per il finanziamento dei Distretti del cibo, lanciati lo scorso 17 febbraio dal Ministero ...

Leggi tutto
Image
Icons

Innovazione: al via la X edizione del Premio Marzotto, in palio oltre due milioni di euro

Sono aperte le candidature per la decima edizione del Premio Gaetano Marzotto, promosso dall'Associazione Progetto Marzotto ed ispirato alla figura di ...

Leggi tutto