Blog Details

Nazioni Unite: al via la più grande discussione globale sul ruolo della cooperazione internazionale

In occasione del suo 75esimo anniversario, l'Organizzazione delle Nazioni Unite ha lanciato la più grande discussione globale sul ruolo della cooperazione internazionale nella costruzione di un futuro migliore. Attraverso i dialoghi UN75, online ed offline, sarà richiesta l'opinione dei cittadini di tutto il mondo, con un "One-minute Survey" e diversi contest che si terranno nel corso del 2020. "Nessun paese, nessuna comunità, è in grado di risolvere i compressi problemi del nostro mondo da solo", ha dichiarato il segretario generale dell'Onu António Guterres. "Dobbiamo riunirci - ha aggiunto -, non solo per parlare, ma per ascoltare. È assolutamente essenziale che tutti partecipino alla discussione. Abbiamo bisogno della vostra opinione, delle vostre strategie e delle vostre idee". 

In un esercizio di ascolto globale, con un'enfasi su giovani e gruppi non già impegnati con le Nazioni Unite, l'iniziativa UN75 mira a comprendere meglio le aspettative di cooperazione internazionale alla luce delle sfide globali. A partire da oggi, saranno avviati dialoghi in tutto il mondo e in diversi contesti: dalle aule alle sale riunioni, dai parlamenti ai villaggi. L'obiettivo è raggiungere quante più persone possibile: ascoltare le loro speranze e le loro paure ed apprendere dalle loro idee ed esperienze come una cooperazione internazionale rafforzata possa aiutare a realizzare un mondo migliore entro il 2045, il centenario dell'Onu. Chiunque può unirsi alla conversazione globale: fisicamente o online, individualmente o in gruppo, in ogni regione del mondo. Le opinioni e le idee che verranno generate sarano presentate dal segretario generale ai leader mondiali e agli alti funzionari delle Nazioni Unite il 21 settembre 2020, nel giorno del 75esimo anniversario dell'Organizzazione. 

Come partecipare

Tutti possono partecipare all'iniziativa (individui, organizzazioni for profit o non profit, enti pubblici o privati, ecc.). Ci sono diversi modi per partecipare alla discussione, da una campagna sui social media o un semplice sondaggio di un minuto, (disponibile in inglese, francese, spagnolo, russo, cinese ed arabo), all'organizzazione di focus group più formali. Registrando il proprio evento attraverso l'apposito form, si avrà la possibilità di ricevere visibilità sul sito web ufficiale dell'iniziativa e di contribuire, con i propri risultati, al resoconto che sarà presentato agli stati membri delle Nazioni Unite.

Le iniziative dovranno indirizzare le tre grandi domande poste da UN75:

  1. Che genere di futuro vogliamo creare?
  2. Siamo sulla buona strada?
  3. Quali azioni sono necessarie per colmare il gap?

Tra le possibili azioni, le NU invitano ad organizzare: 

  • Conversazioni informali - Possono svolgersi in qualsiasi luogo. Può essere conveniente collegarsi ad altri eventi, riunioni o conferenze. È consigliato l'utilizzo di un live streaming per consentire ad altre persone in luoghi diversi di guardare, ascoltare e partecipare in tempo reale.
  • Social media chats - Può essere realizzato un semplice Q&A utilizzando Twitter, Google Hangouts, Facebook ed altri social media facilmente individuabili da un vasto pubblico, così da incoraggiare quante più persone a contribuire alla consultazione. Le chat e le domande e risposte sono utili anche per gli eventi live.
  • Discussioni online - Il team UN75 sta sviluppando una piattaforma online completa per ospitare e facilitare dialoghi moderati online, ma potrebbero essere disponibili in futuro altre piattaforme realizzate dai team nazionali ed altri stakeholder.
  • Focus group formali - Questi eventi hanno lo scopo di produrre una ricerca più rigorosa e strutturata in grado di alimentare i risultati globali. Se si seleziona questa opzione, sarà necessario compilare un modulo più dettagliato riportante i feedback della consultazione. 

Documenti e materiali di supporto per la realizzazione delle iniziative sono disponibili nel Toolkit pubblicato sul sito ufficiale.

Articoli correlati

Image
Icons

MISE: credito d'imposta su attività di ricerca, sviluppo, innovazione e design

Il Ministero dello Sviluppo Economico, nell'ambito delle nuove linee di intervento del Piano Transizione 4.0, ha lanciato una nuova misura volta a sti ...

Leggi tutto
Image
Icons

Startup: al via la call di LUISS EnLabs, 5 mesi di accelerazione e premi fino a 160mila euro

LUISS EnLabs, l'acceleratore d'impresa di LVenture Group, nato nel 2013 da una joint venture con l’Università LUISS e supportato dai part ...

Leggi tutto
Image
Icons

Elettronica: online i bandi ECSEL 2020 per progetti di ricerca e innovazione

Sono online i primi bandi 2020 dell'Iniziativa Tecnologica Congiunta ECSEL (Electronics Components and Systems for European Leadership) per il finanzi ...

Leggi tutto